Shopping Cart
Your Cart is Empty
Quantity:
Subtotal
Taxes
Shipping
Total
There was an error with PayPalClick here to try again
CelebrateThank you for your business!You should be receiving an order confirmation from Paypal shortly.Exit Shopping Cart

International Investigations & Consulting

CONSULTING FOR INVESTIGATION AND SECURITY

" If tha knowledge of what needs to be done is greater, the power to know what to do will be greater"

Banjamin Disraeli (ex english Prime Minister)

" Più sarà grande la conoscenza di ciò che bisogna fare, maggiore sarà il potere di sapere cosa fare. "

Benjamin Disraeli (ex Primo Ministro inglese)

" Quanto maior o conhecimento do que precisa ser feito, maior o poder de saber o que fazer"

Benjamin Disraeli (ex primeiro Ministro britanico)

CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE PER OPERATORI DELLA SICUREZZA SUSSIDIARIA (Destinati a professionisti che operano in Italia)

  • ALTA FORMAZIONE ASPIRANTIE INVESTIGATORE PRIVATO -ADDETTO INDAGINI ELEMNTARI
  • ALTA FORMAZIONE ASPIRANTE GUARDIA PARTICOLARE GIURATA
  • PERFEZIONAMENTO/AGGIORNAMENTO OOBLIGATORIO GUARDIA PARTICOLARE GIURATA
  • PERFEZIONAMENTO/AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO PER INVESTIGATORI PRIVATI AUTORIZZATI
  • OPERATORE DELLA SICUREZZA A TUTELA DI BENI E SERVIZI 
  • FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO ADDETTO SERVIZI DI PORTIERATO 

International Investigations & Consulting ltd  in partnership con aziende referenziate, promuove e organizza corsi di formazione e aggiornamento professionale che si propongono di fornire ai partecipanti competenze essenziali a livello valutativo, metodologico e professionale nei diversi ambiti legati al settore della sicurezza sussidiaria.

Obiettivi

I percorsi formativi, adeguati alle richieste di qualificazione professionale e di formazione permanente, intendono trasmettere competenze basilari nell'ambito delle figure chiamate a concorrere alla sicurezza pubblica e privata, consentendo ai corsisti, una volta ultimato il percorso, di operare effettivamente ed attivamente.
I corsi sono validi ai seguenti fini:


alta formazione/aggiornamento professionale in linea al D.M. n°269/2010 per:

.ASPIRANTE INVESTIGATORE PRIVATO

Attualmente siffatta professione è disciplinata dal TULPS attraverso un R.D. 18.06.1931, n. 773, Art. 134 che distingue due figure di investigatore privato; esse pur essendo autorizzate entrambe dal Prefetto della provincia e disciplinate dal medesimo articolo, esercitano due diverse attività:

- l'investigatore privato, consiste nello svolgimento di investigazioni di carattere generale (coniugali, assicurative, ecc.) e nella raccolta di informazioni commerciali;

- l'investigatore penale, previsto specificamente dal Codice di Procedura Penale (art.327 bis), è quella figura finalizzata alla raccolta di elementi di prova da far valere nel corso di un procedimento penale e viene svolta per conto degli avvocati difensori.  

Nella società attuale, come si è accennato, l’investigatore privato ha assunto un ruolo professionale indiscutibile tanto che la delicatezza delle operazioni effettuate nello svolgimento della attività investigativa, che spesso comportano l’ingerenza nella sfera privata delle persone, con evidenti ripercussioni di carattere giuridico ed etico, sta richiedendo particolare attenzione sia dalla classe politica che istituzionale.

 

Il corso di investigatore privato è finalizzato all’acquisizione delle seguenti competenze:


a) criminologia applicata alle investigazioni e alla sicurezza

b) investigazioni ricerche e raccolta di informazioni finalizzate all’esercizio, alla tutela e alla difesa di legittimi diritti e interessi in sede extragiudiziaria e giudiziaria civile, tributaria e amministrativa;

c) investigazioni penali difensive, per ricercare e individuare fonti ed elementi di prova a favore delle parti private e della persona offesa dal reato, con le facoltà e nelle forme e per le finalità stabilite per il difensore, dalle specifiche disposizioni del codice di procedura penale e dalle relative norme di attuazione, di coordinamento e transitorie;

d) atti di indagine e rilievi tecnici descrittivi, fotografici, audiovisivi e di altra natura documentale probatoria e criminalistica;

e) indagini, ricerche e raccolta di informazioni per la tutela e per il recupero di crediti, nonché per il risarcimento e la liquidazione di danni;

f) acquisizione di notizie e dichiarazioni, assunzione di informazioni, acquisizione di documenti, copie, estratti, certificati, atti e documentazione presso fonti private e uffici della pubblica amministrazione;

g) analisi, valutazione, individuazione e attuazione di idonee misure di sicurezza, sia metodologiche che tecniche e operative, per la tutela e la salvaguardia della incolumità fisica delle persone, per la riservatezza delle comunicazioni e della vita privata, per la tutela del patrimonio aziendale, per la tutela dei brevetti e dei marchi industriali;

h) tecniche di interrogatorio e di “intervista” per l’ acquisizione di informazioni e per l’ esame di un testimone

i) attività di assistenza e di consulenza tecnica globale in tutte le attività abilitate.


Programma

Nozioni di Criminologia applicata alle Investigazioni e alla Sicurezza

Nozioni di diritto commerciale,

assicurativo e industriale

Nozioni di diritto e di procedura penale; approfondimenti in materia di indagini penali difensive (L.397/00); Articoli TULPS di interesse

Nozioni sugli atti di investigazione di polizia giudiziaria

Nozioni sulle tecniche di interrogatorio e di esame di un testimone

Approfondimenti sulla normativa in

materia di tutela dei dati personali e di

trattamento dei dati medesimi

Nozioni di diritto della circolazione e infortunistica

Nozioni di medicina legale e delle assicurazioni

Nozioni di teoria e di metodologia dell’investigazione privata

Approfondimenti sulle attività dell’investigatore privato in ambito industriale, commerciale e privato

Nozioni di indagine criminalistica e di

polizia scientifica

Approfondimenti sull’attività di documentazione probatoria degli atti di indagine e dei rilievi tecnici, fotografici e audiovisivi

Nozioni di security aziendale e competitive intelligence

Nozioni di informatica, di telematica e di protezione delle comunicazioni.



ASPIRANTE GUARDIA PARTICOLARE GIURATA

Il corso per aspirante Guardia Particolare Giurata si propone di fornire una preparazione teorico-pratica che consenta l’acquisizione di competenze e di capacità professionali richieste dalla normativa vigente per diventare guardie giurate, infatti, con l’entrata in vigore del Decreto Ministeriale n. 269/2010, a partire da marzo 2011, tutti coloro che intendono intraprendere questa professione devono, oltre agli altri requisiti previsti dalla normativa vigente, obbligatoriamente aver frequentato un corso di formazione valido ai fini del rilascio dell’attestato di frequenza quale condizione necessaria per poter prestare servizio presso un Istituto di Vigilanza.

La preparazione preventiva e’ un’ottima base di partenza per la richiesta di assunzione presso qualunque Istituto di Vigilanza, al quale avrà così modo di presentarsi con una precisa e completa formazione professionale che darà un ottimo vantaggio nelle selezioni rispetto a coloro che giungono agli Istituti privi di questa specifica formazione.

Oggi, gli Istituti di Vigilanza Privata necessitano di personale altamente preparato, addestrato e motivato per lo svolgimento non solo di tutti i servizi di sorveglianza, scorte e trasporto valori ma principalmente con conoscenza ed utilizzo dei moderni sistemi tecnologici di controllo remoto.

Durata: ore 120 comprensive di stage presso gli istituti di vigilanza.

Programma:
  • Analisi di fatti di cronaca riguardanti i reati contro il patrimonio, strategie di prevenzione
  • Antincendio rischio alto
  • Antiterrorismo
  • Apparecchiature tecnologiche e servizi anti-rapina trasporto e scorta valori
  • Aspetti normativi relativi all'uso legittimo delle armi, porto, trasporto, uso, custodia armi
  • BLS Basic life support-defibrillation
  • C.C.N.L. di Categoria per i dipendenti da Istituti di Vigilanza Privata
  • Comunicazione non verbale
  • Conoscenza norme T.U.L.P.S.
  • Difesa disarmata
  • Frequenza poligono di tiro a segno
  • Front office
  • Il piantonamento
  • La centrale operativa
  • MGA "Metodo Globale Autodifesa”- presso palestra attrezzata
  • Nozioni di diritto costituzionale
  • Nozioni di diritto penale
  • Nozioni di procedura penale
  • Organizzazione dei servizi
  • Primo soccorso avanzato e prevenzione infortunio
  • Privacy e security
  • Psicologia comportamentale
  • Redazione verbali
  • Regolamento di attuazione e decreti, prescrizioni emanate dall'autorità di P.S.
  • Sicurezza aeroportuale per operatori esterni
  • Sicurezza sui luoghi di lavoro
  • Tecniche operative per l’esecuzione dei servizi
  • Tiro in fase di criticità
  • Trasporto e scorta valori
  • Uso, maneggio, custodia armi e tecniche operative
  • Utilizzo apparati ricetrasmittenti e apparecchiature tecnologiche in dotazione alla GPG
  • Vigilanza di ambienti e anti-taccheggio

PERFEZIONAMENTO/AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE OBBLIGATORIO GUARDIA PARTICOLARE GIURATA

Fino all'emanazione del decreto del Ministero dell’Interno riguardante l’individuazione dei requisiti minimi professionali e di formazione previsto dall'art. 138, comma 2, del T.U.L.P.S., da adottarsi con le modalità indicate dal Regolamento di esecuzione, il titolare dell’Istituto di vigilanza deve disporre con cadenza annuale un documento informativo di aggiornamento professionale per tutte le guardie giurate dipendenti; inoltre le guardie giurate devono partecipare ai corsi necessari all'aggiornamento del personale nel caso in cui vengano introdotte e utilizzate strumentazioni innovative sotto il profilo tecnologico, ovvero implementazioni e/o innovazioni della strumentazione in uso, finalizzati al miglioramento dell’efficacia dei servizi svolti, ovvero ad assicurare maggiori condizioni di sicurezza delle guardie giurate nello svolgimento degli stessi servizi o innovazioni normative e legislative per l’attività degli Istituti e delle guardie di particolare importanza.

Il corsi di formazione adempiono ai requisiti minimi di formazione previsti dal D.M. 269/10 e trattano le seguenti tematiche:

1. conoscenza delle norme che regolano l'attività di vigilanza privata e le mansioni di guardia particolare giurata, nonché di quelle relative alla sicurezza sul lavoro;

2. conoscenza delle prescrizioni ed apprendimento teorico-pratico delle tecniche operative per l'esecuzione dei servizi;

3. conoscenza dell’organizzazione aziendale e descrizione delle modalità di organizzazione delle varie tipologie dei servizi;

4. acquisizione delle conoscenze tecniche operative relative all'uso, maneggio, cura e custodia delle armi;

5. utilizzo degli apparati ricetrasmittenti, nonché di ogni altra apparecchiatura tecnologica utilizzata quale dotazione ;

6. conoscenza delle norme del T.U.L.P.S. in materia di vigilanza privata;

7. regolamento di attuazione e decreti collegati nonché prescrizioni emanate dall'Autorità di P.S.;

8. nozioni di diritto e procedura penale con approfondimento degli aspetti normativi relativi all'uso legittimo delle armi, porto, trasporto, uso, custodia e detenzione armi;

9. nozioni di diritto costituzionale;

10. contrattazione collettiva di comparto – legislazione in materia di lavoro;

11. aspetti etico professionali;

Durata minima 9 ore.

PERFEZIONAMENTO/AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO PER INVESTIGATORI PRIVATI AUTORIZZATI

La circolare Ministeriale del 24 marzo 2011 esplicativa del D.M. n°269/2010, ha stabilito che, in attesa delle citate direttive, è comunque obbligatorio, al rinnovo annuale della licenza, dimostrare di aver frequentato un corso di aggiornamento in materia di investigazioni private ad indirizzo civile e/o penale o di informazioni commerciali.


Programma

- Illustrazione del D.M. 269/2010 e del DECRETO 25 febbraio 2015, n. 56

- L’investigatore e la licenza penale

- L’investigatore privato come ausiliario dell’avvocato nell'ipotesi di atti persecutori detto “lo stalking”

- Istallazione di localizzatori GPS

- L’investigatore nell'ambito delle frodi assicurative.

Durata 8 ore


OPERATORE DELLA SICUREZZA A TUTELA DI BENI E SERVIZI 

L'operatore della sicurezza è la figura professionale preposta ad erogare servizi di sicurezza a tutela di beni e persone, in contesti pubblici e privati, attuando strategie di controllo e prevenzione e orientando azioni e comportamenti alla gestione positiva dei conflitti, nell'ambito della propria area di competenza e responsabilità. Il servizio di Portierato tecnico-fiduciario e di Vigilanza Passiva può essere svolto da personale non G.P.G. come indicato nelle disposizioni operative per l'attuazione del Decreto Ministeriale 01.12.2010 n. 269. Il corso si pone come obiettivo quello di formare una figura professionale in grado di svolgere un'importante funzione di ausilio per le aziende commerciali ormai tutte dotate di un organizzazione di vigilanza e controllo. 


OBIETTIVI DEL CORSO

Il corso nello specifico mira a formare personale che svolga attività inerenti ai servizi disarmati di sorveglianza, antitaccheggio, monitoraggio diurno e notturno, deterrenza spaccio e deterrenza prostituzione, attività commerciali e Supermercati. La formazione preventiva è un’ottima base di partenza per la richiesta di assunzione presso qualunque Istituto di Vigilanza, agenzia di sicurezza, aziende presso le quali si avrà così modo di presentarsi con una precisa e completa formazione professionale che darà un ottimo vantaggio nelle selezioni rispetto a coloro che si rivolgono a tali strutture presentando domanda di assunzione privi di questa specifica formazione.


DESTINATARI:

Il requisito minimo per l'accesso al corso possono è la maggiore età e il possesso della licenza di scuola media inferiore ed è disegnato per i giovani che vogliano lavorare nell'ambito della sicurezza, sorveglianza e controllo, sia in luoghi pubblici che privati. 


Moduli Didattici

I - INTRODUZIONE E ORIENTAMENTO

II - LEGISLAZIONE E RIFERIMENTI NORMATIVI DELLA PROFESSIONE

III - ELEMENTI DI PSICOLOGIA SOCIALE E COMPORTAMENTALE

IV - DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PREVENZIONE DEGLI INCENDI, DI SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

V - TIPOLOGIE DI VIGILANZA E CONTESTI APPLICATIVI DELLA PROFESSIONE 

VI - TECNICHE INVESTIGATIVE DI BASE, METODOLOGIE E STRUMENTI DELLA PROFESSIONE

VII - LA MEDIAZIONE E LA GESTIONE DEI CONFLITTI

PROVE DI GRUPPO 



FORMAZIONE / AGGIORNAMENTO ADDETTO SERVIZI DI PORTIERATO 

Il corso per addetto ai servizi di portierato mira alla completa formazione di nuovo personale, pronto a svolgere servizi di sorveglianza presso contesti lavorativi sia pubblici che privati.

Un portinaio o portiere è un lavoratore che ha il compito di sorvegliare un immobile di natura residenziale, produttiva o terziaria. Per servizio di portierato si intende l’insieme delle attività e delle mansioni svolte dal portiere, figura professionale che, nonostante esista da lungo tempo, è in grado di rappresentare ancora oggi una valida soluzione lavorativa.

Si tratta di un mestiere che, nonostante non richieda il possesso di particolari titoli di studio o altri requisiti, dall'altro prevede lo svolgimento di un numero piuttosto elevato di compiti e pertanto necessita di essere affrontato con grande dedizione e pazienza.

Obiettivi del corso:

Dopo la formazione data dal corso per addetto ai servizi di portierato l’addetto potrà svolgere in totale autonomia e competenza mansioni di:

  • custodia,
  • sorveglianza,
  • vigilanza,
  • cura di beni immobili e mobili,

Sono tutte mansioni che richiedono competenze e modalità rigorosamente regolamentate. Inoltre, il corso mira far conseguire all’addetto alla custodia tutti gli attestati necessari a svolgere le proprie mansioni in armonia con la legislazione nazionale e richiesti da tutti gli appaltatori di servizi.

Programma del corso:

Il percorso formativo ha una durata di 40 ore, e, oltre a fornire importanti nozioni teorico pratiche sulla professione del portiere, comprende i moduli atti a conseguire attestati validi su territorio nazionale per:

  • Primo soccorso
  • Antincendio rischio elevato
  • Sicurezza sui luoghi di lavoro

Requisiti per accedere al corso:

  • maggiore età
  • buona salute psico-fisica
  • attestato scuola dell’obbligo
  • non aver riportato condanne penali per delitti non colposi

Durata: 40 ore

Gaetano Pascale Master Teacher IPTS

www.ipts.it/istruttori

0